ipad

L’iPad è il tablet di Apple che entra a far parte della storia italiana nel 2012. Si tratta di un dispositivo di seconda generazione con diverse innovazioni.

La storia dell’iPad

Il primo iPad è stato presentato nel 2010, durante la conferenza della Apple, direttamente da Steve Jobs. Dovremo arrivare al 2012 per vederlo sul mercato italiano nella sua terza versione, munito di webcam VGA che sfrutta la funzione FaceTime e una fotocamera posteriore adatta anche a registrare video. In questo modello sono state apportate anche alcune migliorie all’hardware, in particolare quella relativa allo schermo denominata Retina Display. Alla fine del 2012 appare anche una versione ridotta del tablet chiamato iPad mini.

Un anno dopo la Apple lancia iPad Air con un processore a 64 bit e un design completamente nuovo. Nello stesso momento debutta anche il nuovo iPad Mini, ridotto nelle dimensioni e supportato dallo stesso hardware di iPad Air. Nel 2014 il modello Air viene aggiornato grazie ad un processore A8X (sempre a 64 bit). Anche la fotocamera verrà migliorata raggiungendo gli 8 Megapixel.  Stessa sorte per l’iPad Mini che esce con una nuova versione, la 3. Le novità sono solo nel Touch ID, per il resto è la fotocopia dell’iPad 2.

Nel 2015 la Apple presenta iPad Pro arricchito da uno schermo da 12,9 pollici, un processore A9X (sempre a 64 bit) e diversi nuovi accessori. Nel 2016 arriva la versione in formato da 9,7 pollici munito di una fotocamera da 12 Mpx adatta a registrare i video in 4K.

Nel 2017 aggiungono alla linea iPad Pro la versione da 10,5 pollici e nel 2018 arriva l’11 pollici con un processore A12X Bionic  e una memoria da 1 terabyte.

Caratteristiche tecniche

Lo schermo dell’iPad è in vetro antigraffio trattato con materiale oleorepellente. È un multi-touch a cristalli liquidi con risoluzione di 1024×768 munito di due sensori: uno per la luce ambientale e uno per l’orientamento.

L’alimentazione avviene tramite due batterie interne ai polimeri di ioni di litio e non sono rimovibili. Si carica con adattatore USB o tramite una porta USB del PC. Con l’iPad ci si può connettere alle reti WiFi, tramite Bluetooth  o microSIM. Tutti i modelli sono muniti di bussola digitale.

Secondo la filosofia Apple, l’iPad dovrebbe essere una via di mezzo tra un PC e uno smartphone poiché  il fondatore era convinto che i tablet  in commercio non fossero in grado di far fronte alle funzioni più complesse.

Nonostante i prodotti Apple abbiano un gran seguito, l’iPad è stato attaccato da diverse critiche. Questo tablet non ha componenti hardware e software, non presenta porte USB per l’espansione, non ha uno slot per schede di memoria delle fotocamere digitali. A seguito di queste lamentele la Apple ha migliorato immediatamente la prima versione rendendo la suite iWork maggiormente compatibile con Microsoft Office.

You may also like...