La scienza alla base dei prodotti al cannabidiolo isolato di Herbal Neurocare

olio-cbd

Stress, stanchezza, dolore cronico, ansia ed insonnia: questi sono solo alcuni dei disturbi che affliggono ogni giorno milioni di persone in tutto il mondo, così come gli animali da compagnia, e che vengono spesso contrastati tramite farmaci ed integratori specifici o il ricorso alla psicoterapia. Si tratta, infatti, di malesseri molto diffusi che richiedono un approccio terapeutico frequentemente lungo e complesso.

La scienza e la ricerca svolgono, in questi casi, un ruolo prezioso nel tentativo di trovare rimedi adatti a queste tipologie di disturbi e, in alcuni casi, riescono a individuare rimedi naturali che risulterebbero particolarmente efficaci.

Come nel caso del cannabidiolo isolato di Herbal Neurocare: il loro prodotto di punta NegEnt, ideato dal Prof. Tullio Scrimali e attualmente classificato come idoneo per l’Aromaterapia, risulterebbe adatto sia per gli esseri umani, sia per gli animali. Il suo compito sarebbe proprio quello di andare a contrastare in maniera naturale tutta una serie di stati sintomatologici legati all’ansia e allo stress.

NegEnt: cos’è il cannabidiolo e qual è la composizione del prodotto

Il nome del prodotto sviluppato dal Dott. Scrimali, ovvero NegEnt, farebbe riferimento all’Entropia Negativa che, secondo il medico, sarebbe alla base di alcuni disturbi come la schifofrenia, indicata come una “condizione di disordine del cervello e della mente”. NegEnt sarebbe dunque in grado, grazie alla presenza di cannabidiolo isolato opportunamente trattato, di intervenire su queste condizioni. Il prodotto sviluppato da Herbal Naturcare, dunque, utilizzerebbe il cannabidiolo estratto dalla Cannabis Light, legalmente coltivabile nel nostro Paese, trattato con il metodo dell’anidride carbonica supercritica e reso idrosolubile, mediante coniugazione con liposomi edibili, grazie all’impiego di un emulsificatore ad alta pressione.

Il cannabidiolo (ovvero CBD) è la seconda sostanza più abbondante presente nella cannabis ed è un metabolita non psicotico, ovvero avrebbe effetti rilassanti, antidistonici, anticonvulsivanti, antiossidanti, antinfiammatori e, al contempo, non creerebbe alcuna assuefazione, vantando una vasta gamma di applicazioni terapeutiche che sarebbero validate dai risultati delle ricerche scientifiche.

Il CBD è classificato dall’Unione Europea come prodotto alimentare ed è presente in piccole quantità in numerosi ceppi di marijuana: a differenza del THC, il CBD è un cannabinoide molto stabile, non è sensibile all’ossidazione, non è psicoattivo e vanta molte proprietà medicinali.

Nel caso di NegEnt si tratterebbe di un prodotto ottimale per l’Aromateria, in quanto ottenuto dalla distillazione dell’olio essenziale di Cannabis Sativa, dunque idoneo per la libera vendita.

In particolar modo la composizione di NegEnt prevederebbe tre diverse fasi ovvero una fase sfusa, costituita da acqua purificata di grado farmaceutico; una fase diffusa legata alla presenza del cannabidiolo incapsulato in goccioline liposomiali derivate dall’olio di cocco, e da un emulsionante edibile di origine vegetale che sarebbe la Quillaja saponina.

Quest’ultimo ingrediente fungerebbe da stabilizzatore e permetterebbe al prodotto di rimanere inalterato fino alla fine del suo consumo.

Il cannabidiolo isolato di Herbal Neurocare: un alleato naturale per la salute

NegEnt troverebbe il suo ingrediente principale nel cannabidiolo isolato, senza aggiunta di THC o altri cannabinoidi, elemento che lo renderebbe particolarmente puro ed efficace. Il prodotto nascerebbe dunque da un processo di sviluppo scientifico e tecnico rigoroso e complesso e si candiderebbe a diventare ufficialmente un integratore atto a migliorare la salute di persone e animali che soffrono di stati ansiogeni, insonnia, nervosismo, stress e altri disturbi correlati.

Le sue capacità, infatti, sarebbero state riscontrate proprio nel migliorare l’equilibrio neuropsichico e la qualità del sonno mentre, nel caso di sindromi infiammatorie, NegEnt riuscirebbe a ridurre il dolore. Il prodotto sviluppato da Herbal Neurocare sarebbe un ottimo alleato per la salute della bocca, in quanto in grado di ottimizzare l’igiene dentale e gengivale, ma anche di contrastare lo stress ossidativo e l’invecchiamento cellulare. In caso di cute irritata o infiammata poi, NegEnt sarebbe in grado di alleviare prurito e rossore, mentre assunto durante o dopo le performance atletiche, sarebbe ottimo per il recupero metabolico riuscendo a neutralizzare gli effetti negativi di un accumulo di acido lattico.

Il suo utilizzo si presterebbe a diversi modo d’uso, dalla nebulizzazione nell’ambiente in cui ci si trova all’assunzione sublinguale; dall’ingestione dopo averlo diluito in acqua o altri liquidi adatti agli sciacqui buccali, fino all’aspersione sulla cute. La scelta del modo in cui assumere NegEnt per migliorare la salute neuropsichica dipenderebbe naturalmente dalla problematica da risolvere e dal soggetto in questione e pertanto la stessa Herbal Neurocare ne consiglierebbe l’assunzione sotto la supervisione di operatori sanitari qualificati come medici, farmacisti, psicologi, tecnici della riabilitazione, fisioterapisti, naturopati, osteopati o, in caso di animali da compagnia, veterinari.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *