Guadagnare su YouTube: come è possibile?

E’ ancora possibile avere successo su YouTube?

Se abbiamo fatto qualche ricerca su come fare per guadagnare online, sicuramente siamo venuti a contatto con una moltitudine di possibilità diverse, tra cui quella di guadagnare con YouTube. Partiamo specificando che si tratta di un vero e proprio mestiere che si può imparare e che per ottenere dei buoni risultati ci vorrà non solamente una mente imprenditoriale, ma anche una buona strategia e tanto impegno.

Avere chiaro in mente quello che si vuole ottenere è il primo passo per avere successo su YouTube. Allora prima di tutto dobbiamo chiederci: cosa voglio fare per sfruttare al meglio questa piattaforma?

Per rispondere a questa domanda dobbiamo sapere quali sono le possibilità offerte. Andiamo a vedere quelle più importanti.

Diventare partner di YouTube

Il modo principale per guadagnare è quello di diventare partner della piattaforma. Per farlo bisogna prima di tutto rispondere a determinati requisiti. Il nostro canale deve avere almeno 1000 iscritti ed i video contenuti al suo interno devono essere stati seguiti nell’ultimo anno per almeno 4000 ore. Questi numeri ci sembrano al di fuori della nostra portata? Grazie a delle piattaforme come traffik up possiamo acquistare in poco tempo una maggiore popolarità attirando un pubblico reale ed in target.

Una volta che avremo soddisfatto questi requisiti, potremo proporre a YouTube di farci diventare loro partner. A questo punto una possibilità potrebbe essere quella di iniziare a guadagnare con le inserzioni. I nostri video verranno interrotti da contenuti pubblicitari della durata di 1 minuto o più. Ogni volta che qualcuno guarderà il video dall’inizio alla fine, noi otterremo una provvigione offerta dall’inserzionista.

Promuovere prodotti e servizi

Un altro metodo molto utilizzato per sfruttare a proprio vantaggio la popolarità raggiunta sul canale è quella di vendere un servizio o un prodotto. Questi possono essere nostri o di qualcun altro. Tantissime persone hanno utilizzato questa strategia. Hanno creato un info-prodotto, che può essere un video corso o un e-book a pagamento. Questo info-prodotto viene poi pubblicizzato attraverso il proprio canale YouTube. Naturalmente, il tema dell’info-prodotto deve essere affine alle tematiche affrontate nel canale YouTube, dove metteremo invece a disposizione dei video gratuiti che serviranno a conquistare la fiducia del proprio pubblico.

Creare un Patreon

Sono tantissimi gli Youtuber che, dopo aver riscosso un buon successo grazie al loro canale pubblico, mettono a disposizione dei propri fans più affezionati la possibilità di accedere a contenuti ancora più di valore. Questa funzione è utilizzata spesso dagli artisti. Molti musicisti, ad esempio, dopo aver pubblicato dei video su come acquisire delle semplici competenze per suonare uno strumento, propongono l’iscrizione al proprio Patreon. Qui si potrà decidere il livello a cui si vuole accedere. Ogni livello ha un costo mensile diverso.

Ricordiamo l’importanza di creare contenuti di qualità, utilizzando un buon programma di editor video, in modo che l’audio e la qualità video siano perfetti. Creiamo inoltre aspettativa, proponendo all’inizio del video un problema o un quesito la cui risposta verrà offerta solo a chi lo avrà guardato fino alla fine.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Arredo bagno: quali sono i bonus utilizzabili

Sab Giu 26 , 2021
Tra i bonus attivati per il 2021 dal Governo vi è anche quello per agevolare l’acquisto di mobili nuovi e grandi elettrodomestici. L’incentivo è finalizzato a supportare gli interventi di ristrutturazione edilizia ed è erogato sotto forma di detrazione IRPEF. Una parte del bonus può essere utilizzata anche per rinnovare […]