Le bontà culinarie del Salento

Alla scoperta della cucina salentina

Fare una vacanza in Salento ci offre tantissime opportunità. Si tratta infatti di una delle mete turistiche più ambite, soprattutto per il periodo estivo, e questo soprattutto per via del mare, che definire “caraibico” non è certo un’esagerazione!

Se anche noi desideriamo visitare questa zona fantastica, ci conviene non posticipare oltre la prenotazione, vista la grande richiesta. Il rischio è quello di veder sfumate le offerte di alloggio più convenienti. Il migliore portale per trovare una casa vacanza per il proprio soggiorno in Puglia è Barbar House.

Oltre al mare ed alle sue ricchezze artistiche ed architettoniche, il Salento è una terra con delle tradizioni culinarie molto rinomate. In questa guida andremo a vedere quali sono i più importanti piatti tipici della cucina salentina.

Polpo alla pignata

Per gli amanti del polipo è fondamentale assaggiare questa ricetta squisita, dove il polipo cuoce a fuoco lento nella pignata, uno04 speciale recipiente in terracotta. Il polipo nella salsa di pomodoro viene inoltre accompagnato dalle patate e da alcune foglie di alloro e qualche chicco di pepe nero. Una vera bontà!

Pezzetti di cavallo

Non c’è sagra che si rispetti in cui manchi la carne di cavallo. I pezzetti in particolare sono dei bocconcini di carne cucinati a fuoco lento sempre nella pignata. La carne diventa così tenerissima, da gustare dal primo all’ultimo boccone…

Pitta di patate

La pitta salentina, conosciuta anche come pitta di patate è una sorta di sfornato di patate ripieno. Un primo strato di patate schiacciate viene ricoperto di tonno, cipolla, capperi, formaggio forte ed olive nere a fettine. Il tutto viene ricoperto con un altro strato di patate su cui viene cosparso del pane grattugiato, che dona una certa croccantezza esteriore.

Fave e cicorie

Alcuni tra i più apprezzati piatti della cucina leccese sono essenzialmente poveri, e richiamano la tradizione contadina. La cicoria è una verdura spontanea che, dopo essere stata bollita viene associata con una purea di fave bianche, il tutto condito da un filo di olio extravergine di oliva.

Ciceri e tria

I ceci con la pasta fresca sono un’istituzione in Salento. La pasta viene tagliata a strisce di diversa larghezza. Alcuni di rimasugli vengono fritti ed amalgamati con la pasta già cucinata ed i ceci, creando una combinazione unica, dove la croccantezza si sposa con la cremosità di questo gustoso primo piatto.

Paparine

Anche la pianta di papavero si offre per essere consumata con gusto. La si raccoglie prima che questa fiorisca. Benché richieda molta cura e lavoro per la pulizia, il suo sapore unico e delicato ci ripagherà di ogni sforzo.

Pittule

Delle nuvole di pasta lievitata soffici dentro e croccanti all’esterno, rigorosamente fritte. Si condiscono con pochi ingredienti. Le più conosciute sono quelle con il cavolfiore, alla pizzaiola o con i broccoli.

Scapece

Dei pesciolini fritti e successivamente marinati nella mollica di pane imbevuta con l’aceto, il tutto aromatizzato da una spolverata di zafferano. Uno tra i contorni di pesce più richiesti.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

Spedire Subito: opinioni dopo il rifacimento del sito

Lun Mar 28 , 2022
Il mondo del commercio online ha avuto un grandissimo ruolo nel modo in cui oggi viviamo la nostra via e il nostro rapporto con i servizi di corrieri espresso. Se, fino a qualche anno fa, ricevere un pacco a casa era un evento inusuale e legato a determinati periodi dell’anno […]