Quali sono le conseguenze dovute a carenza di vitamina B?

carenza-vitamina-b

La vitamina B, conosciuta anche col nome di Colamina, è un nutriente essenziale all’interno del corpo: aiuta, infatti, a mantenere il sistema nervoso sano, lavora a stretto contatto con l’acido folico per la sintesi del DNA e stimola la produzione di globuli rossi. Si tratta di una vitamina che non viene prodotta automaticamente dal corpo, per cui è necessario introdurla nel proprio sistema tramite fonti esterne, prevalentemente con l’assunzione di determinati cibi o con quella di integratori.

Nonostante si segua un’alimentazione sana e varia, includendo carne, pesce, uova e latticini, purtroppo la carenza della vitamina B risulta essere molto comune e frequente. Avere una mancanza piuttosto seria di questo elemento fondamentale, può portare a delle conseguenze anche gravi.

La corretta dose giornaliera che si dovrebbe introdurre nel corpo è di circa 2,5 microgrammi: si tratta di una quantità che si può assumere facilmente tramite alimenti presenti in una dieta varia ed equilibrata, quali carne, pesce, latte, latticini e uova. In assenza di questa possibilità si possono integrare nella routine quotidiana le compresse Benexol.

Carenza di vitamina B: le cause

Le cause che portano ad un’evidente carenza di vitamina B possono essere diverse e manifestarsi per vari motivi che per la maggior parte sono riconducibili a problemi legati ad un’insufficiente apporto alimentare e ad un assorbimento alterato dei cibi.

Altre cause, dal punto di vista clinico, potrebbero essere:

– Malattie dell’intestino come la celiachia, infezioni batteriche e parassitarie o il morbo di Crohn
– Gastrite atrofica
– Anemia perniciosa
– Malattie autoimmuni

Sintomi da carenza di vitamina B

Riuscire a diagnosticare una persona che presenta una carenza di vitamina B, non sempre risulta un semplice, poiché i sintomi che si presentano possono essere spesso associati ad altri tipi di patologie.

Tra i sintomi più comuni, si riconoscono i seguenti:

  • Pelle pallida: nel caso di carenza di vitamina B, la pelle può assumere un colorito giallastro o tendente al pallido.
    Inoltre, nella parte bianca degli occhi si presenta un accumulo di bilirubina, una sostanza prodotta dal fegato che cerca di scomporre i globuli rossi;
  • Salute orale: un altro segno evidente sul corpo dato dalla carenza di questa vitamina sono le ulcere alla bocca, che si presentano con gonfiore, dolore e infiammazioni pungenti;
  • Stanchezza e affaticamento: si tratta indubbiamente di uno dei sintomi più comuni.
    Il sentirsi spesso stanchi e senza forze deriva dal fatto che, in un corpo nel quale manca la vitamina B, la produzione di globuli rossi è alquanto compromessa.
    Essendo proprio loro i responsabili nella distribuzione di ossigeno nell’intero sistema, è molto comune avere il respiro corto e sentirsi piuttosto affaticati;
  • Vertigini: sempre a causa della scarsa produzione di globuli rossi e mancanza di una corretta circolazione del sangue, si possono avvertire improvvisamente forti vertigini e giramenti di testa;
  • Problemi di equilibrio: la vitamina B ha un ruolo di fondamentale importanza in un sistema nervoso funzionante e sano.
    La sua mancanza può portare all’incapacità di poter camminare ed effettuare dei semplici movimenti con facilità, causando spesso sbandamenti e cadute;
  • Problemi alla vista: se il sistema nervoso viene danneggiato ulteriormente dalla mancanza della vitamina B, si potrebbe toccare il nervo ottico causando una visione distorta e offuscata;
  • Formicolio: nel caso in cui la carenza di vitamina B non venga diagnosticata in tempo tramite i sintomi di stanchezza e debolezza, il sistema nervoso potrebbe subire un pericoloso danno che compromette la produzione di mielina.
    La mielina è una sostanza importante che protegge i nervi, la sua mancanza si manifesta nella sensazione di costante formicolio alle mani e piedi;
  • Cambiamento d’umore: diversi disturbi cerebrali, quali demenza, depressione e euforia elevata, sono stati spesso collegati ad un basso livello di vitamina B presente nel corpo.
    Questa vitamina ha l’importante compito di inviare certi segnali al cervello, per cui una sua eccessiva carenza potrebbe portare alla comparsa di sintomi che colpiscono direttamente l’umore e il comportamento.

Mancanza di vitamina B: le conseguenze

La vitamina B rappresenta un elemento piuttosto importante nel controllo del sistema nervoso di ciascuna persona. Una forte mancanza di questa, sarebbe dunque in grado di portare seri e compromettenti danni al sistema neurologico, che potrebbero risultare difficili da curare o riversare se la patologia dovesse essere diagnosticata troppo tardi.

In alcune persone si potrebbe riscontrare difficoltà di concentrazione, formulazione di pensieri confusi, una leggera depressione e irritabilità frequente. Nel caso di patologie più serie e in uno stadio avanzato, ci si potrebbe trovare davanti a pazienti affetti da paranoia con costante paura qualcuno stia tramando a loro danno, delirio, completa alterazione delle funzioni mentali, perdita di memoria a breve termine e demenza.

Un’altra patologia provocata da un’eccessiva carenza di vitamina B, è l’anemia che spesso di presenta in due forme: megaloblastica e perniciosa. Nel primo caso, questo tipo di anemia provoca un’alterazione del DNA con un ritardo nella maturazione del nucleo e del citoplasma delle cellule. Con l’anemia perniciosa, si ha invece un deficit nell’assorbimento della vitamina B dovuto alla mancanza di una proteina dello stomaco. Per cui la presenza di questo tipo di anemia rende impossibile l’assorbimento della vitamina e, di conseguenza, la completa mancanza di vitamina B provoca la comparsa di questa forma di anemia.

É importante notare che la carenza di vitamina B può causare conseguenze che riguardano:

  • Sistema circolatorio: questo può risultare piuttosto affaticato, dando vita ad una forte tachicardia e notevoli difficoltà respiratorie;
  • Fibre nervose: il sistema nervoso ha forte necessità di questa vitamina per la produzione di un elemento protettivo di tutte le fibre nervose del corpo, che stabilizza ciascun segnale elettrico indirizzandolo nella giusta destinazione;
  • Sistema immunitario: questo tende ad indebolirsi notevolmente, impoverendo la flora batterica intestinale e rendendo l’intero corpo debole e privo di protezione anche verso i malanni più banali, come l’influenza stagionale.

Quanta vitamina B è necessaria per il corpo

Il fabbisogno quotidiano di vitamina B, che l’organismo e il corpo necessitano per essere in salute e funzionare al meglio, è piuttosto modesto considerando tutti gli effetti negativi che la sua mancanza può comportare.
Tale carenza può essere risolta seguendo un regime alimentare sano fatto di nutrimenti contenenti vitamina B o assumendo integratori specifici, formulati proprio per sopperire a tale fabbisogno.

Proprio per via degli alimenti nei quali si può trovare questa vitamina, le persone che sono maggiormente a rischio nella sua carenza, sono coloro che seguono un regime alimentare completamente vegano, che non prevede quindi la presenza di carne o derivati animali nella loro alimentazione.

Altri soggetti che possono essere maggiormente a rischio nella carenza di vitamina B sono gli anziani, coloro che hanno subito un intervento chirurgico con lo scopo di perdere peso e quindi assorbono certi elementi in maniera limitata rispetto ad altri, e infine coloro che assumono regolarmente antiacidi.

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Stampanti: boom di vendite durante il lockdown

Mar Nov 24 , 2020
Le stampanti sono dei dispositivi tecnologici davvero diffusissimi: sarebbe impensabile farne a meno in ufficio e nei vari contesti aziendali e professionali, lo stesso si può dire a livello domestico, dal momento che la necessità di dover stampare qualcosa si può presentare in qualsiasi momento. Sulla base di quanto detto, […]