Metabolismo lento in estate: cause e interventi per riattivarlo

metabolismo-lento-estate

L’Estate rallenta il metabolismo e questo, si sa, comporta un aumento del peso. A nulla sembrano valere le diete e l’attività fisica: come fare dunque per porre rimedio a questo problema?

Quando si parla di metabolismo, si parla di un insieme di reazioni chimiche operate dalle cellule per mantenersi in attività. Ovviamente, gran parte di queste reazioni si basa proprio sul cibo che viene introdotto nel proprio organismo. Dai nutrimenti assimilati, le cellule tendono a estrarre carboidrati, proteine, oligoelementi, lipidi e vitamine.

Queste reazioni chimiche seguono un loro ritmo, che prende il nome di metabolismo basale, ed è quello che caratterizza un essere umano a riposo, senza impegni particolari sotto il punto di vista energetico; è dunque il consumo di energia sufficiente a mantenere attive tutte le principali funzioni vitali di un corpo umano.

Anche questo metabolismo, tuttavia, può subire delle variazioni: tra queste, l’allattamento per la nutrice, o ancora l’alimentazione, il clima, l’età e il sesso, la struttura corporea, sono tutte variabili che possono rallentare o velocizzare il metabolismo di un essere umano, portandolo ad accumulare massa o a perdere facilmente peso.

Come cambia il metabolismo in estate

Con l’arrivo dell’Estate, prima ancora del metabolismo, cambiano le condizioni atmosferiche: aumentano le ore di luce e sale la temperatura. L’aumento delle ore di luce, nello specifico, va ad alterare l’orologio interno dell’organismo, che quindi non si troverà più d’accordo con il suo metabolismo. Questo disaccordo, a conti fatti, provoca un’irregolarità e un rallentamento nel metabolismo stesso: da qui, l’aumento del peso.

A questo dato, si aggiungono anche delle tendenze antiche e primordiali: ossia quella di mangiare parecchio nelle ore di luce (che in Estate sono di più) e di nutrirsi di più in prossimità della fine della bella stagione (poiché precede i momenti più freddi, in cui nutrirsi dovrebbe essere più difficile).

Inoltre, l’Estate è la stagione della movida, delle notti passate in spiaggia e delle ferie in cui si alza quasi a mezzogiorno: sembra l’ideale, ma in realtà anche questi meccanismi così leggeri possono avere un fortissimo impatto sul proprio orologio biologico e quindi sul metabolismo basale.

Il tutto, senza considerare che viaggi e vacanze mettono davanti agli occhi di chiunque pietanze cui raramente si riesce a resistere: è difficile mantenere le diete in Estate, così come è difficile continuare a svolgere regolarmente attività sportiva con il caldo opprimente di Luglio e Agosto.

Dunque, queste sono alcune delle più significative ragioni che portano a un rallentamento del metabolismo in Estate. Diversi studi testimoniano dunque che la stagione estiva non è la più adatta alla perdita di peso. Tuttavia, è possibile velocizzare il metabolismo con alcuni accorgimenti.

Accelerare il metabolismo in estate

Sesso, età, stress, diete, attività fisica: tutte variabili che possono influenzare il metabolismo e che è difficile tenere sotto controllo in Estate. Ad ogni modo, alcuni accorgimenti valgono in qualsiasi caso. Tra questi, si consiglia di bere molta acqua per velocizzare il metabolismo e, per alternare, di puntare su tè verde e guaranà. Gli accorgimenti più classici invece sono quelli che riguardano alcolici (da eliminare) e caffè (da consumare con moderazione).

Si tratta pur sempre di consigli che – si ricorda – devono comunque tener conto del parere del proprio medico. Questi, allo scopo, potrà suggerire visite specifiche, o consigliare gli integratori https://kiloshape.com o diete più personali. In linea di massima, queste ultime punteranno sui cibi capaci di sgonfiare la pancia e accelerare il metabolismo: il pesce, dunque, o i broccoli e degli agrumi. Tra le spezie, invece, si potrebbe usare il peperoncino, ideale per un’azione stimolante sul metabolismo basale. In subordine, si possono anche utilizzare cannella, pepe nero e zenzero.

Si chiude sconsigliando assolutamente i digiuni: quelli troppo prolungati, infatti, avranno l’unico effetto di rallentare ulteriormente il metabolismo, che assimilerà tutto il cibo che verrà ingerito al primo pasto completo. Per tenere il metabolismo attivo e sempre vivace, al contrario, si consigliano dei piccoli spuntini di tanto in tanto.

 

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Liquidi per sigaretta elettronica: cosa sono  e cosa contengono

Mer Lug 21 , 2021
Quando si parla di sigaretta elettronica, bisogna soffermarsi soprattutto su ciò che la contraddistingue da quella tradizionale, ovvero, i liquidi che vengono riscaldati per produrre i vapori da inalare durante lo svapo. L’e-cig funziona attraverso un meccanismo di vaporizzazione molto semplice, la batteria invia energia alla resistenza che, riscalda il […]